Protocollo di collaborazione MiBAC-CAI

UN IMPEGNO COMUNE NELLA PROMOZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E PAESAGGISTICO DELLE AREE MONTUOSE DELLA REGIONE CAMPANIA

Firmato un protocollo di collaborazione tra CAI e il Segretariato regionale del MiBAC per la Campania

Napoli, 6 agosto 2018 – Siglato un protocollo d’intesa, tra il Segretariato Regionale del MiBAC per la Campania ed il Club Alpino Italiano Campania, finalizzato alla promozione, conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico delle aree montuose su cui ricadono beni di interesse storico-culturale, di pregio naturalistico o che conservano valori di tradizione nel territorio della regione Campania.
Lo scopo della convenzione è soprattutto quello di diffondere la conoscenza dell’ambiente montano regionale, nei suoi molteplici aspetti, del patrimonio culturale delle sue genti e della storia artistica e monumentale, grazie alla interazione delle competenze culturali e tecnico-scientifiche dei due istituti firmatari. Ben nota è lunga esperienza del CAI nel proporre iniziative rivolte alla conoscenza della rete sentieristica e dei relativi percorsi escursionistici dei territori della Campania .
Un ruolo essenziale nella definizione degli obiettivi e degli interventi previsti dalla convenzione sarà svolto dal Museo di Etnopreistoria “Alfonso Piciocchi” della sezione di Napoli del CAI, diretto dal Prof. Vincenzo Di Gironimo, con sede in Castel dell’Ovo.
“L’intesa raggiunta col Mibac, – commenta Raffaele Luise, Presidente del CAI Campania – è motivo di grande soddisfazione perchè testimonia l’impegno profuso dal CAI Campania in questi anni soprattutto nella valorizzazione di alcuni cammini storici quali la Via Francigena del Sud e la via Micaelica, ma anche nella conoscenza e nella tutela della “Montagna che scompare”: un mondo costituito non solo da testimonianze materiali storiche ed architettoniche ma anche da un grandissimo patrimonio immateriale, così come riconosciuto dall’UNESCO a tutto quel patrimonio di mestieri e di tradizioni trasmesse di generazione in generazione, frutto della interazione delle genti di montagna con la natura e che danno loro un senso d’identità e di continuità culturale”.
“L’ accordo scaturisce dalla positiva collaborazione in corso con il CAI Campania con l’obiettivo di pianificare e attuare iniziative congiunte per promuovere un turismo sostenibile e responsabile e valorizzare le radici culturali delle comunità locali” dichiara il Segretario regionale del Mibac Mariella Utili.